APPROFONDIMENTI

Conformità e standard

Le pagine di questo sito sono state sviluppate rispettando le specifiche World Wide Web Consortium: xHtml 1.1, Cascading Style Sheets livello 2 e WAI, con livello di accessibilità A e le disposizioni dettate dalla Legge Stanca del 9 Gennaio 2004.

È garantita la visualizzazione e la compatibilità con i nuovi browser mentre per quelli meno recenti - come I.E. 5.1 -1999 - è garantita la navigabilità.)

Standards
(estratto dal sito webstandards.org)

Il World Wide Web Consortium (W3C), insieme con altri gruppi e organismi di standardizzazione, ha fondato le tecnologie per la creazione e interpretazione di contenuti basati sul Web. Queste tecnologie, che noi chiamiamo “standard del Web”, sono accuratamente progettate per offrire tutti i vantaggi del Web al maggior numero di utenti e, nello stesso tempo, per assicurare lunga vita a qualsiasi documento pubblicato sul Web (vedi il menu laterale per maggiori dettagli).

Progettare e costruire secondo questi standard e più semplice, riduce i costi di produzione e consente di realizzare siti accessibili ad un maggior numero di persone e dispositivi per il collegamento a Internet. I siti sviluppati seguendo queste linee guida continueranno a funzionare correttamente anche quando i browser tradizionali si evolveranno e nuovi dispositivi per Internet faranno il loro ingresso sul mercato.

Tutto questo sembra ovvio. Qual’è, dunque, il problema? E perché esiste un Web Standards Project?

Sebbene i principali produttori di browser siano stati coinvolti nella creazione degli standard Web fin dalla fondazione del W3C, per molti anni la conformità a tali standard è stata più volte violata. Realizzando browser che non supportano gli standard in maniera uniforme, i produttori hanno irragionevolmente frammentato il Web danneggiando i designer, gli sviluppatori, gli utenti, come pure le aziende produttrici.

L’assenza di un supporto uniforme agli standard del W3C ha generato frustrazione negli utenti: usando il "browser sbagliato", molti di loro non potevano vedere i contenuti o effettuare le transazioni desiderate. Fra i più penalizzati sono i disabili e gli utenti con necessità particolari.

Quali “Standard”?

Quando parliamo di “standard” del Web, intendiamo:

Linguaggi strutturali
Extensible Hypertext Markup Language (XHTML) 1.0
XHTML 1.1
Extensible Markup Language (XML) 1.0
Linguaggi di presentazione
Cascading Style Sheets (CSS) Level 1
CSS Level 2
CSS Level 3
Modelli oggetto
Document Object Model (DOM) Level 1 (Core)
DOM Level 2
Linguaggi di scripting
ECMAScript 262 (versione standard di JavaScript)
Altri linguaggi di marcatura (Markup)
Mathematical Markup Language (MathML) 1.01
MathML 2.0
Scalable Vector Graphics (SVG) 1.0

... e altri standard emergenti, come quelli per la televisione e i PDA.

La grafica del sito web
Vai ad inizio pagina web